N°1/2014

CON_magazine.it – coerentemente con la missione della Fondazione CON IL SUD – nasce per stimolare e diffondere una riflessione più ampia sul tema della coesione sociale e del suo rapporto con lo sviluppo, in Italia e in particolar modo al Sud. Ogni tre mesi proponiamo una traccia che possa essere spunto per interventi e opinioni, ma anche per testimonianze di esperienze concrete. Per iniziare abbiamo scelto un tema attraverso cui, anche un po’ provocatoriamente, andare al cuore del paradigma che vede la coesione sociale come “determinante” per lo sviluppo. La provocazione è ovviamente nella definizione di “ultimi”. Chi sono? E soprattutto sono ultimi rispetto a chi e a cosa? E’ una forzatura, ma ultimi sono stati, e continuano ad esserlo, gli interventi a sostegno del welfare rispetto alle priorità di agende politiche e strategie di sviluppo del Paese. Ultima è la scuola, ultima è la cultura, ultimo è il lavoro. Ultimi (?) sono i minori, ultimi sono i giovani, le donne nelle pari opportunità. Ultimi tra gli ultimi, poi, sono i ragazzi che vivono nelle grandi periferie; gli immigrati; i disabili; i detenuti; gli sfruttati, i senza tetto. E se invece, proseguendo nella provocazione, decidessimo di partire proprio da loro “investendo” in coesione sociale per favorire lo sviluppo? Il viaggio del magazine inizia da qui. Ma lungo il percorso speriamo che altre riflessioni, altri contributi e altre esperienze si possano aggiungere a quelle già presenti in questo numero. Per farlo, scrivere una e-mail a [email protected] (per ogni informazione consultare la sezione INFO)

@ConilSud  #con_magazine