Ristorante Wote Mezani, Lecce
Il Tema Lavoro e immigrazione in Italia

Nel nostro Paese vivono stabilmente 5 milioni di persone di cittadinanza non italiana. Un dato che non tiene conto degli immigrati irregolari. L’immigrazione non può essere considerata come un’emergenza, è ormai diventata una componente strutturale della società e dell’economia italiana. In questo numero proviamo a fare il punto sulla situazione. Condividendo idee, informazioni ed esperienze. Provando, anche, a smontare qualche luogo comune.

Continua a leggere 0 Commenti
Da Flickr.com - foto di Cristian, Chickens, Milano 2012 - licenza Creative Commons (CC BY-NC-ND 2.0)
In primo piano

Lavori a 5P: pesanti, precari, pericolosi, poco pagati, penalizzati

Vi siete mai chiesti, ad esempio, perché le donne filippine facciano quasi sempre le colf? O come mai gli immigrati nel nostro paese svolgano lavori meno qualificati rispetto ai loro titoli di studio? Oltre la propaganda politica, i pregiudizi e le generalizzazioni esiste un variegato e complesso mondo del lavoro degli immigrati in Italia. Ci aiuta a esplorarlo Maurizio Ambrosini, docente di sociologia delle migrazioni all’Università di Milano e autore del recente saggio “Migrazioni”

Continua a leggere 0 Commenti
Da Flickr.com - foto di Fillea Roma e Lazio, Operaio al lavoro in sicurezza , Roma - Licenza Creative commons (CC BY-NC-ND 2.0)
Zoom

Lavoro e immigrazione. Un’occasione perduta?

In un quadro molto distante dalle paure e dagli stereotipi sul lavoro immigrato che sbrigativamente viene etichettato con lo slogan “ci rubano il lavoro”, permangono ancora degli elementi di forte criticità. Primo fra tutti la presenza di larghe sacche di lavoro nero e gravemente sfruttato che colpisce in particolar modo gli stranieri. L’intervento di Oliviero Forti della Caritas Italiana

Continua a leggere 0 Commenti
Da Flickr.com - foto di Gianni Dominici, black and white, licenza Creative Commons (CC BY-ND 2.0)
Zoom

Integrarsi (anche) con il lavoro

I programmi avviati dalla Direzione Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali) si basano, da una parte, su una conoscenza puntuale dello scenario migratorio italiano e dall’altra, sulla consapevolezza che il lavoro rappresenti l’asse portante dei percorsi di integrazione. L’intervento di Stefani Congia, responsabile della Direzione.

Continua a leggere 0 Commenti
Da Flickr.com - foto di Eisabeth Skene, lavanderia - licenza Creative Commons (CC BY-NC-ND 2.0)
Interviste

L’impresa di Raf

Una storia molto cinematografica. In 20 anni un “giovane” bengalese costruisce il futuro che ha sognato: da vendere fiori ai semafori a gestire una serie di attività commerciali a Roma. “Fame” e “voglia” di lavoro, che “i giovani italiani non hanno più”. Oggi Raf dà lavoro a 200 persone e si sente “più avanti di 50 anni” rispetto agli italiani. “Vivo per questo Paese. Le diffidenze e le difficoltà si superano sapendosi comportare bene, perché con l’amore si può convincere tutti”.

Continua a leggere 0 Commenti