Arte

L’Arte è educazione: Doors, progetto contro la povertà educativa

#Com'è possibile - 11 Ottobre 2021

L’Arte è educazione. E’ l’assunto del progetto  Doors – porte aperte al desiderio come opportunità di rigenerazione sociale che contiene già nel titolo i suoi obiettivi.

Selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, il progetto si rivolge a studenti di quarta e quinta elementare e delle scuole medie, a minori frequentanti i presidi territoriali, a genitori, famiglie, insegnanti, educatori, operatori socio-culturali e socio-sanitari nelle città di Roma, Milano, Reggio Calabria, Torino, Macerata e Ancona.

La base teorica di riferimento è la “Pedagogia del Desiderio”, adottata e promossa da progetto  Axè Brasile, che presuppone che l’Arte sia Educazione: in quest’ottica, i beneficiari del progetto, ragazzi e ragazze tra i 10 e i 14 anni, sono riconosciuti come soggetti di diritto di conoscenza e di desiderio.

Le azioni di tutti i partner coinvolti da Doors, 28 organizzazioni tra associazioni, cooperative sociali, istituti scolastici, enti locali, fondazioni e università, sono accomunate anche dal continuo accostamento della pratica ArtEducativa alle discipline tecnico-scientifiche (STEM) in un’ottica di relazione dialogante e arricchente.

 

A cura di Ortensia Ferrara

Riprese a cura di: Centro Giovani e Scuola D’arte MaTeMù del Cies onlus, Cooperativa Sociale Tempo per l’Infanzia, Agenzia per lo Sviluppo locale di San Salvario onlus,  Ass. Cult. Affabulazione, PDP Free Software User Group

Si ringrazia Simona Cataldi, responsabile comunicazione progetto DOORS

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK